Poche radical chic”. Così il ministro dell’Istruzione Maria Stella Gelmini definisce il milione e oltre di persone scese oggi in piazza con le donne. Due mesi fa, allo stesso modo, c’erano in piazza solo i fuoricorso dei centri sociali, mentre gli studenti veri stavano a casa a studiare. I gasparros, insomma, seguono a memoria la lezione del grande capo: il popolo siamo noi, il resto è niente. Proposizione odiosa ma legittima, come ognuna in democrazia. Ma soprattutto vagamente suicida. Perché nel Paese sta succedendo qualcosa di profondo e probabilmente non provvisorio. E anche il niente, maledetto suffragio universale, pare che a un certo punto vada a votare.

Gelmini chic » Politica Pop – Blog – Repubblica.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...