Ma il governatore dove dorme ?

Chi ha la sfortuna di lavorare nella capitale sabauda e di recarsi a lavoro a piedi avrà sicuramente buttato l’occhio sugli strilli dei quotidiani di questi giorni.

Stampa e Repubblica riportano le affermazioni del nostro governatore Cota: ira, golpe, legalità a rischio, and so on…

Un laureato in legge (tanto più se abilitato alla professione in terra padana, non come la dott.ssa CEPU Gelmini) dovrebbe conoscere i tempi della magistratura.

Di più, se tu fino all’altro ieri facevi l’avvocato di provincia (e sei un onesto artigiano del diritto) dovresti avere rispetto di un chiarissimo professore di diritto amministrativo come Vittorio Barrosio che ha interpretato una questione postagli da un giornalista.

ll nostro presidente che nella sua esistenza deve aver passato più tempo su Le ore che sui tomazzi di diritto – il dubbio sorge visto l’occhio spermatico che campeggiava sui manifesti elettorali – non deve aver frequentato ultimamente neanche il letto della consorte che è un magistrato (dei minori…).

Nel merito della questione il nostro minus habens se la prende con una fantomatica sinistra golpista che ahime è stata piuttosto ferma sulla questione (persino grillini e dipietristi sul tema non hanno fatto nulla) lasciando da sola Bresso per interessi interni e lasciando il campo ad iniziative (puntuali) dell’UDC e dei radicali (grandiosi). Solo in questi ultimi giorni capogruppo e segretario regionale del PD stanno rispondendo a tono ma il gioco è molto facilitato dall’inconsistenza del personaggio.

Troppo potere deve dare alla testa (e attenzione qui la genetica padana non aiuta anche se lascia sempre l’opera a metà).

Cota intanto si caga sotto tant’è che non lascia l’incarico di onorevole (come Rosso già in odor di inchiesta e quindi ormai interessato all’immunità parlamentare) e nel frattempo son passati tre mesi e in Regione non si decide un bel nulla. Magari il governatore è distratto dai mondiali e dagli inni di suo cugino Zaia.

A furia di tifare Paraguay magari i guai arrivano davvero (per loro).

P.s. Facebook mi avvisa che il leghista “che sta sul territorio” (deputato+consigliere regionale+sindaco+vice sindaco) Buonanno si è dimesso da consigliere regionale ma contestualmente ha affermato di aver avuto un non meglio precisato incarico da Cota sul vercellese e Val Sesia. Scommettiamo che non lo fa gratuitamente?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...